Ispirazioni, novità e tendenze

#iorestoacasa….in compagnia di OPS!

Tutti abbiamo letto almeno una volta l’hashtag #iorestoacasa: sui social, in televisione, sui giornali. Abbinato a #andràtuttobene sta ormai costellando le nostre giornate. È l’hashtag di riferimento per ricordare l’invito del governo, diventato poi un dovere, a restare in casa per evitare il possibile contagio da Coronavirus o Covid-19. Non è un’azione che facciamo solo per proteggere noi stessi, ma anche e soprattutto per tutelare le persone più a rischio come anziani, immunodepressi e chi soffre già di malattie cardiache e respiratorie. Ma non tutto il male viene per nuocere: durante questa quarantena obbligatoria, infatti, sono tantissime le iniziative nate all’insegna dell’hashtag #iorestoacasa.

La campagna #iorestoacasa

Come dicevamo, la campagna #iorestoacasa e le limitazioni che si porta dietro hanno stimolato la fantasia e l’ingegno degli utenti, che si sono quindi inventati nuovi modi per portare avanti le attività quotidiane o per rendere più sopportabile la quarantena. Ovviamente le prime a correre ai ripari, per questioni di necessità, sono state le aziende e le scuole: via a smart working (NB anche noi stiamo lavorando tutti da casa) e a didattica a distanza, sfruttando piattaforme online e videochiamate. In seguito sono nate iniziative di intrattenimento a distanza: molti artisti, tra cui Francesca Michielin, Gianna Nannini, Nek, Francesco Gabbani e Jovanotti, si sono cimentati in concerti improvvisati in casa; sono nati gruppi di lettura a distanza e attori noti, come Pierfrancesco Favino, hanno prestato la loro voce per le letture ad alta voce dei libri per bambini. Quindi #iorestoacasa ma mi intrattengo… e faccio molto di più!

#iorestoacasa e mi mantengo in forma

Molto forte sta andando anche il settore del fitness e della ginnastica in casa: non potendo uscire ognuno si arrangia come può! Corsi di yoga, pilates, aerobica spopolato sui social, anche in questo caso con dirette improvvisate e utilizzando oggetti che si possono trovare comodamente tra le mura domestiche. Inutile sottolineare che il grande favorito di #iorestoacasa è l’ecommerce: il boom è legato in parte alla difficoltà di fare acquisti, esclusi i beni di prima necessità e in condizioni ben precise, in parte al fatto che in molti approfittano di questo momento per dedicarsi ai loro acquisti online e vederseli recapitare comodamente a casa. Ma come la mettiamo con le relazioni personali?

Sentirsi vicini ai tempi dell’#iorestoacasa

È inutile negarlo: una delle cose che ci manca di più in questi tempi dell’#iorestoacasa sono le relazioni personali. Le chiacchiere, gli aperitivi, le cene fuori, ma anche gli abbracci e le carezze. Fortunatamente la tecnologia ci aiuta, dandoci la possibilità di parlare e condividere momenti con le persone più care. E così organizziamo apertivi via Skype, cene con Zoom e perfino partite di giochi da tavolo in diretta su Whatsapp. Anche in questo caso l’e-commerce ci aiuta, permettendoci di continuare a fare regali, a dedicare pensieri alle persone a cui vogliamo bene, sempre rispettando le regole dell’#iorestoacasa.

#iorestoacasa ma con stile: #OPSatHome

Una sola raccomandazione per affrontare il periodo dell’#iorestoacasa: non lasciatevi andare! Pur restando a casa cercate di mantenervi attivi, leggete, guardate film, fate ginnastica… ma soprattutto evitate di trascorrere le giornate in pigiama, perché vi sembreranno più lunghe e tutte uguali. Cercate invece outfit comodi, casalinghi ma diversi. E completateli con gli accessori giusti: dal vostro divano, infatti, potete acquistare accessori, gioielli e orologi della collezione OPS! con uno sconto del 20% e con la spedizione gratuita, che sarà effettuata non appena sarà passato lo stato di emergenza. Acquistate qualcosa per voi o per le persone a voi care, per stare vicino a loro anche da lontano! E non perdete la calma, perché #andràtuttobene!