Ispirazioni, novità e tendenze

I libri sotto l’ombrellone: 5 titoli consigliati da Ops!

Tra le cose da mettere in valigia prima di partire per le vacanze, impossibile dimenticare un buon libro da leggere. Non c’è niente di meglio di qualche lettura estiva per rilassarsi. Lasciati coinvolgere dalle storie e dalle avventure che leggerai e quando vorrai riprendere contatto con la realtà, ti basterà dare uno sguardo al tuo orologio OPS!LUX STUDS. Indossalo in spiaggia per essere davvero glamour, disponibile in 4 varianti colore: bianco, nero, grigio e rosa pastello.

Tra le tante proposte di lettura dell’estate 2018, ecco la nostra selezione:

La felicità del cactus di S. Hayhood

L’essenza del libro è un inno ad amare la vita per come questa si presenta, senza regole. Un inno raccontato attraverso la vita di Susan inflessibile femminista di ferro, donna spinosa come i suoi cactus che inizierà a fiorire, quando si troverà suo malgrado ad affrontare un lutto e una gravidanza inattesa.

Eleanor Oliphant sta benissimo di G. Honeyman

Eleanor vive in un mondo suo e sta bene, anzi benissimo! E’ un’eroina saggia e indimenticabile a cui ci si affeziona dopo le prime pagine. Una ragazza bloccata da un trauma che lei stessa non sa di aver avuto ma che le ha segnato l’esistenza. Un romanzo toccante e coinvolgente. Un inno al potere della gentilezza.

La ragazza con la Leica di H. Janeczek

Libro vincitore del premio Strega 2018, racconta la storia della fotoreporter di guerra Gerda Taro attraverso gli occhi degli amici più intimi. La prima fotografa morta sul campo di battaglia nel ‘37 a Parigi. Una narrazione coinvolgente che, grazie al notevole impegno dell’autrice, riporta alla luce le vicende sanguinose della guerra civile spagnola. Romanzo costruito su fonti originali, e del quale la Taro è protagonista.

La famiglia Aubrey di R. West

In questo primo volume della trilogia degli Aubrey, troveremo un senso dell’umorismo pungente e personaggi indimenticabili. Gli Aubrey sono una famiglia di artisti. Poveri ma molto uniti, fanno fronte alle difficoltà quotidiane con grande spirito. Un grande capolavoro da scoprire all’interno di una narrazione coinvolgente e appassionante.

Divorare il cielo di P. Giordano

“La prima volta che Teresa li vede stanno facendo il bagno in piscina, nudi, di nascosto. Lei li spia dalla finestra. Le sembrano liberi e selvaggi. Sono tre intrusi, dice suo padre. O tre ragazzi e basta, proprio come lei”. A dieci anni da “La solitudine dei numeri primi”, Paolo Giordano torna a raccontare la giovinezza, poi l’azzardo di diventare adulti, in un romanzo potente e generoso.

Lascia un commento